Si è concluso il Mi AMi

Il festival di Milano che raccoglie Indie, Rock, Pop, Cantautorato, Neomelodico….

Difficile definire il genere ma senza dubbio l’appuntamento annuale vede il meglio della musica sperimentale.

Una miscellanea che raggruppa i migliori progetti musicali italiani, emergenti, affermati o talvolta appartenenti al passato.

Il festival è organizzato da Rockit.it e la sua quattordicesima edizione conta tantissimi nomi della scena Italiana, ne segnaliamo quattro tra i nostri preferiti, della nuova e della vecchia leva:

Coma_Cose  Il duo è sicuramente tra le rivelazioni dell’anno. Si presentano bene e hanno grande cura dei particolari, non stupisce si siano laureati un paio di anni fa allo IED.

Per chiunque ami Battisti si consiglia il loro tributo al grande maestro, Anima Lattina.

Willie Peyote Il suo album Educazione Sabauda conta all’interno pezzi che sono destinati a diventare hit, a metà tra il rap e il cantautorato riesce a coinvolgere gli amanti di un genere come dell’altro. Imperdibile dal vivo!

Prozac+ Dopo vari progetti collaterali ritornano con il loro progetto 20 anni di Acido Acida, il pezzo che tutti conosciamo, senza esclusione!

Dj Gruff Pilastro della scena bolognese inizia la sua carriera musicale con Neffa. Negli anni se ne distacca per continuare la ricerca Underground che mai ha abbandonato.

Mi Ami Festival, un’evento culturale e non solo musicale, al prossimo anno!